Roma Art Magazine | Tutto pronto per Romics 2019 | Roma Resort

Tutto pronto per Romics 2019

Aprile 1, 2019
|

ROMICS è un evento d’importanza internazionale incentrato sul mondo del fumetto, dell’animazione, del cinema e dei games, in tutte le loro varianti e sfumature, organizzato dalla Fiera di Roma assieme a Isi.Urb, associazione culturale specializzata nell’organizzazione e sviluppo di eventi di questo tipo, nata con lo scopo di migliorare l’attrattibilità delle città e dei territori.
La collaborazione fra i due enti sottolinea già di per se’ la valenza della manifestazione, considerando che Isi.Urb è anche la realtà che organizza, dal 1996, ilFestival internazionale di animazioneI Castelli Animati”.

Romics rappresenta un incontro imperdibile per i fumettisti di professione, nonché appassionati e curiosi del genere, per conoscere e apprendere le tendenze attuali e novità del fumetto. Romics abbraccia però anche tutta la sfera della proiezione animata, in qualunque forma ed espressione, così che il pubblico partecipante abbia l’opportunità non solo di aggiornarsi sulle tematiche del fumetto ma anche del cinema. In particolare, nel padiglione 5, dedicato alla programmazione, verranno presentati, attraverso una tangibile espressione di voce-corpo-anima, i più importanti successi del cinema che hanno preso vita dopo essere stati ispirati da fumetti, romanzi, cartoni animati e videogiochi. Tematiche pronte, quindi, a coinvolgere un pubblico esperto e appassionato come anche semplici curiosi e/o nostalgici.

L’accento che caratterizza il Festival è il focus sulla programmazione culturale di livello internazionale. Partecipano attivamente autorevoli ospiti, sono organizzate mostre fra i diversi stand in linea con le varie tematiche proposte dalle diverse testate editoriali, fumettistiche nonché collezionistiche, convegni, regalando la possibilità di conversare direttamente con le personalità più importanti dei festival internazionali e di conoscere i finanziatori delle grandi aziende del settore. È un’opportunità per apprendere e curiosare fra le novità in cantiere nell’ambito dell’animazione, film e videogiochi.

L’edizione 2019

Attirati non solo dal festival in se’ ma dall’intensità del programma, i visitatori attesi sono, come quelli registrati per ogni singola edizione, più di 200.000. L’evento avrà una durata di quattro giorni, da giovedì 4 a domenica 7 aprile, durante i quali il mondo fantasy verrà esplorato a tutto tondo, con appuntamenti impedibili, incontri, meeting e laboratori di vario genere ideati per deliziare tutti i gusti e soddisfare le aspettative dei numerosissimi appassionati dell’evento.

Per i 4 giorni sono organizzate lezioni per apprendere e avvicinarsi all’arte fumettistica e animata. Per i più piccini, il “Romics Kids & Junior” propone laboratori fumettistici con giochi dove la creatività e l’ingegno saranno i protagonisti indiscussi.

La programmazione del festival, anche quest’anno, si riconferma molto dinamica: per i nostalgici del “cartaceo” sarà organizzato infatti il concorso Romics “Libri a fumetti” mentre per gli amanti della tecnologia animata le attenzioni andranno invece verso “I castelli Animati”.

Uno dei momenti più attesi sarà la Gara di Cosplay, frutto di una perfetta collaborazione fra il “World Cosplay Summit” di Nagoya, l’”Eurocosplay” di Londra e la “Yamato Cup Cosplay International”.

Parte viva del festival sarà sicuramente anche l’occasione di conoscere gli operatori del settore: gli stessi autori dei fumetti e creatori delle animazioni racconteranno la relazione con le nuove tecnologie, i giochi e videogame. Il tutto con un occhio di riquadro sempre rivolto verso il tema fantasy.

In occasione della XXV edizione, sarà ospite d’onore Willem Dafoe, uno dei vincitori del Romics d’Oro di quest’anno. Con più di cento film girati in tutto il mondo, tra i quali non possiamo non citare Spider-man, Assassinio sull’Orient Express, Van Gogh e Pasolini, ma anche Grand Budapest Hotel e Acquaman, un’infinita di riconoscimenti ottenuti e una carriera dedicata anche al doppiaggio e all’animazione (Alla ricerca di Nemo), Dafoe sarà pronto a incontrare il pubblico per discutere di temi quali “la creazione del perfetto antagonista”, “l’approcio corretto allo script” e “lavorare con la voce”.

Oltre al grande Dafoe saranno presenti anche altri “big” del mondo dei fumetti, del cinema e dell’animazione, anch’essi vincitori del Romics d’Oro 2019, come Reki Kawahara (noto per Accel World e Sword Art Online), Ryan Ottley (disegnatore di Invincible e The Amazing Spider-Man), Alessandro Bilotta (autore di Dylan Dog) e George Hull (concept designer di The Matrix: Reloaded, Cloud Atlas, Blade Runner 2049, Star Wars: Gli ultimi Jedi, Transformers 3 e Godzilla: King of Monsters). Gli ingredienti affinché il Romics 2019 si confermi, ancora una volta, come un evento di successo ci sono tutti, non rimane che partecipare.